Anacapri

L'Isola di Capri è divisa in due comuni: Capri e Anacapri. Anacapri si trova in posizione più elevata rispetto a Capri, alle pendici del monte Solaro e ha circa 7mila abitanti.

Anacapri è il luogo che fa per te...

  • Se non ami la folla e vuoi goderti l'aspetto più verace dell'Isola
  • Più che la vita notturna ti interessano passeggiate, escursioni e tranquillità
  • Se viaggi con un budget ristretto

Considera inoltre che ad Anacapri si trovano buona parte delle attrazioni turistiche dell'Isola di Capri: La Grotta Azzurra, Villa San Michele, la seggiovia per il Monte Solaro.

Ancapri è un distillato dei colori, dei profumi e della luce del Mediterraneo. La vita è ancora autentica e sopravvive al turismo: nascosti tra le case ci sono piccoli e ordinatissimi orti circondati da piante rare. Passeggiare per il centro di Anacapri significa scoprire un piccolo atellier di sartoria napoletana, ritrovare la manualità di un esperto calzolaio, osservare le donne che in strada lavorano all'uncinetto o a maglia conversando e cantando vecchie canzoni mentre i limoni profumano l'aria.

(da il Giornale)

Quali sono le differenze tra Capri ed Anacapri?

  • Anacapri è un paese più tranquillo rispetto a Capri
  • Gli hotel, i BB e i ristoranti sono generalmente più economici
  • La vita notturna di Anacapri è molto meno vivace
  • Non ci sono spiagge, ma stabilimenti balneari fatti di scogli
  • Ci sono meno boutique di lusso, e più negozietti artigianali

Ancora sorprendentemente selvaggia, terra rocciosa lasciata alle capre e ai gabbiani, pini marittimi, cespugli semitropicali e alberi di macchia mediterranea sfiorati dal vento.

(dal New York Times)

Quanto dista Anacapri da Capri?

Capri ed Anacapri sono distanti 3 chilometri e sono collegate dall'autobus pubblico. L'autobus passa ogni 15 minuti e impiega circa 10 minuti. Il biglietto costa 1.80 euro. Per informazioni più dettagliate leggi come muoversi a Capri

Risalire poi, dopo il colpo di vita di Capri, ai silenzi di un'anabasi campagnola, alle passeggiate in paese, di sera semibuio e deserto.
Alle soste sul sagrato di Santa Sofia, sulle panchine di ceramica. Alle cene con gli amici in giardino, tra gerani e olivi. Con lo stile intramontabile e classico che è uguale a quello, ormai perduto, della Capri dei tempi d'oro.

(da Dove viaggi)

Hai qualche domanda? Chiedi pure! (New)

Cosa c'è da vedere ad Anacapri