Non vediamo l'ora<br>che tutto torni come prima.

Non vediamo l'ora
che tutto torni come prima.

Coronavirus: la situazione a Capri, Sorrento e Costiera Amalfitana

Covid19

Tutto il mondo si ritova a lottare contro il Covid19. In tantissimi ci stanno chiedendo com’è la situazione a Capri e nella Costiera Amalfitana, come sono le previsioni per l'estate, se annullare i viaggi già programmati.
Al momento la situazione globale è molto incerta e nessuno può prevedere come evolverà: in questa pagina raccogliamo le informazioni aggiornate sulla situazione in zona e cerchiamo di darvi qualche suggerimento, dal nostro punto di vista di abitanti del luogo.

Se avete richieste di supporto per prenotazioni già fatte sul nostro sito vi invitiamo a contattare l’indirizzo email dedicato help@capri.com: saremo felici di aiutarvi e consigliarvi.

La situazione ad oggi a Capri e Costiera Amalfitana

Ultimo aggiornamento: 31 marzo 2020

Il Governo Italiano ha dichiarato l’intera nazione “Zona Rossa”. In termini pratici significa che non si può entrare e uscire dal paese se non per motivi urgenti e sono vietati tutti gli spostamenti non strettamente necessari. Tutta la popolazione deve restare a casa o nel proprio alloggio e limitare gli spostamenti solo a ragioni di lavoro, salute o di spesa alimentare. Le scuole sono chiuse fino al 14 aprile, ma è probabile che questa data sarà prorogata.

Le misure che interessano maggiormente la zona sono:

  • Chiusura dei musei, compresi Pompei, Ercolano e il Vesuvio
  • Chiusura della Grotta Azzurra, Villa San Michele, Villa Lysis, Villa Jovis e tutti gli altri monumenti
  • Bar, ristoranti, palestre, piscine, cinema, teatri sono chiusi.
  • Restano aperti solo i negozi di generi alimentari, le farmacie e chi vende generi di prima necessità.

Gli Stati Uniti hanno bloccato i voli per l'Europoa e la maggior parte delle compagnie aree ha annunciato la riduzione drastica dei voli.

Alla luce di tutto ciò è nostro dovere invitarvi a rimandare i viaggi in programma per i mesi di marzo e aprile. Non sappiamo come sarà la situazione da maggio in poi: ci auguriamo migliori, sicuramente dobbiamo essere consapevoli e preparati che questa non sarà un'estate come tutte le altre e il ritorno alla normalità sarà lento e graduale. Per ora è importante rispettare le norme che i vari stati stanno imponendo, proprio per contenere il diffondersi del virus e far sì che si possa tornare a viaggiare quanto prima.

Molti hotel hanno modificato le proprie politiche di cancellazione per renderle quanto più flessibili possibili, vista l'incertezza del momento.

FAQ - domande frequenti

Come sono le previsioni per i prossimi mesi?

Al momento l'Italia si trova nella fase di picco del contagio, sta cominciando un lento calo che secondo le previsioni degli esperti durerà tutto il mese di aprile. Da maggio lentamente si potrebbe cominciare a tornare alla vita normale. Intanto però anche gli altri paesi europei e gli Stati Uniti d'America si trovano a dover fronteggiare un alto numero di contagi.

Dovrei cancellare il mio viaggio in Italia?

Al momento, secondo legge, va cancellato ogni viaggio fino a fine aprile, ma è probabile che i tempi si allungheranno almeno fino a fine maggio per avere libertà di movimento.
Per i viaggi previsti da giugno in poi il nostro consiglio è tenere monitorata la situazione e mettersi in contatto con le strutture ricettive o con la propria agenzia di viaggi per controllare le politiche di modifica e cancellazione della propria prenotazione. Va valutata anche la situazione nel proprio paese di origine e le relative normative di sicurezza.

Cosa succede se mi ammalo in Italia?

In Italia la sanità è pubblica, gratuita per tutti: in alcuni casi può essere richiesto il pagamento di un ticket che varia a seconda del tipo di prestazione richiesta. Si tratta in ogni caso di cifre non superiori al centinaio di euro. In caso si sospetti di aver contratto il virus si possono contattare telefonicamente i numeri 1500 e 112 per ricevere assistenza e indicazioni sul da farsi. Viene sconsigliato di recarsi al pronto soccorso per evitare contagi. In ogni caso, come in tutti i viaggi, è sempre consigliabile stipulare un'assicurazione di viaggio per proteggervi da qualsiasi tipo di infortunio e cancellazioni last-minute.

E quindi? Cosa mi consigliate di fare?

Al momento la priorità assoluta è la salute globale, va evitato ogni tipo di viaggio. Per il futuro, da giugno in poi, possiamo solo consigliarvi di tenere monitorata la situazione, controllare attentamente le politiche di cancellazione, informarsi sulle norme del proprio paese e aspettare che passi l'emergenza.

I Faraglioni sono lì in piedi in mezzo al Mediterraneo da migliaia di anni, li troverete ad aspettarvi!

Ti aspettiamo!

Ti aspettiamo!

Amalfi Coast area

Capri.com Isola di Capri
Positano.com Costiera Amalfitana
SorrentoInsider.com Sorrento

Naples Bay area

IschiaInsider.com Isola di Ischia
VisitPompeiiVesuvius.com Scavi di Pompei, scavi di Ercolano e Vesuvio
Top of Page